Riguardo i titoli di coda, i lieto fine, ed altre storie.


Accade come quando vai al cinema. Vi sarà capitato di andare al cinema suppongo! Quando vi trovate ai titoli di coda, lo stronzo seduto davanti si alza senza rispetto per il bon ton e voi, automaticamente, vi trasformate negli stronzi senza rispetto che si alzano coprendo quello dietro (processo che per emanazione termina solo a fine sala). Appena è finito il film non dite mica: “che palle è finito il film”. Voglio sapere quanti di voi hanno detto nella loro vita: “che palle è finito il film”. Non ti dico entrambi, ma un testicolo me lo gioco sul fatto che nessuno di voi abbia mai detto nulla di simile. Perché non ha senso. Appena dopo i titoli i coda, se ne è davvero valsa la pena dici: “è stato un bel film”, e poi esci dal Cinema e tutto deve necessariamente tornare ad essere quotidiano, devi abbandonare la trama per la vita di sempre perché, vuoi o non vuoi, il film è finito. Puoi dire: “è stato bello” - ma fuori tutto continua come sempre. Ti perdi nel traffico, negli incroci difficili e nelle precedenze non date, tra i palazzi e le cose che non funzionano, tra i raìs che vengono deposti ed inciampano sui proiettili.
Alla fine della fiera rimane solo: “è stato bello”. E potrai non accettarlo, potrà non piacerti ma sai qual è l'unica cosa che poi rimane? Che il regista ha messo un punto. Ha deciso dove fermarsi e non è detto che ti saluti con le buone maniere. Puoi andare avanti e sognare le migliori trame, è lecito,

ma il film è finito.

Commenti

  1. Si, effettivamente non ho mai detto "che palle è finito il film!"

    RispondiElimina
  2. fiù! Che fortuna, ho ancora due testicoli!

    RispondiElimina
  3. delle volte penso, menomale è finito.
    ma sono state veramente poche.
    mi piacciono le foto con le gru.

    RispondiElimina
  4. Non so. E' necessario dire qualcosa? A me piace trattenerlo in silenzio se mi è piaciuto. O espellerlo ridendo o pensando ad altro se non mi ha lasciato niente di buono...

    RispondiElimina
  5. Già , perchè non si aspettano i titoli di coda ? E' bello vedere i nomi dei protagonisti che scorrono , ascoltare la sigla finale ...quell'attimo prezioso di raccolta ,di sensazioni non ha più valore . Tutto è diventato merce , abbiamo consumato .... tutto finisce lì.( Ciao Guido , Stè ) .

    RispondiElimina
  6. Che poi per me quella del Cinema è tutta una grande metafora riguardo la vita...

    RispondiElimina
  7. La presa di coscienza della fine di un film nel mio caso è tragica, non tanto nei titoli di coda, ma quando esco dalla sala nella notte mi pare si sia fermato il tempo.

    RispondiElimina
  8. @MARIKA: Succede così anche nella vita..

    RispondiElimina
  9. Finché non guardi "Inception" di Nolan, alla fine del quale dici: "Ma che c....?!?"
    Oppure un film della Marvel, che dopo i titoli di coda mette sempre un mini-trailer.
    Finita questa breve parentesi pseudo ironica, posso dire che, per me, un film non è mai a sé stante e non termina finché qualcuno ha ancora da dire qualcosa a riguardo. Anche solo il nostro pensarci una volta fuori dalla sala.

    RispondiElimina
  10. non c'è una fine...
    nessun film finisce...
    forse è per questo che anche se rivedo i film all'infinito non ricordo mai come finiscono...
    perchè in realtà non finisce nulla ;)

    RispondiElimina
  11. Io invece vorrei sprofondare e gustarmi tuti i titoli di coda. Soprattutto se il film mi ha fatto piangere. Ma è così vero quello che hai scritto:)

    RispondiElimina
  12. Mi spiace per il tuo testicolo, ma io l'ho pensato. Avrei voluto non finisse, rimanere spalmata sulla poltrona in quella stanza enorme buia e vuota, cotonata e fuori dal mondo, distratta da una storia che non conosco e chissenefrega se mi è piaciuta o no. A me piace, il cinema. Ci starei delle ore.

    RispondiElimina
  13. A me anche piace. E mi piaceva anche avere due testicoli.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari